Automobili

Prestigiose case automobilistiche

Le più prestigiose case automobilistiche dell’epoca quali l’Isotta Fraschini, la Mercedes, la Fiat, l’Alfa Romeo, la Ballot (che vinse se questa pista il primo Gran Premio d’Italia), la OM, la Chiribiri e la Bugatti con la T13, da allora chiamata “tipo Brescia”. Qui corsero i più grandi piloti come Tazio Nuvolari, Enzo Ferrari, Vincenzo Lancia, Wagner, Ralph de Palma, Fredericton, De Vizcaya e la baronessa Maria Antonietta Avanzo.

Le automobili

passate alla storia

E ancora la Mercedes GP 1914, guidata da Masetti, la Chiribiri, la Ballot, che vinse su questa pista il Primo Gran Premio d’Italia, e la Bugatti, con la T13 da allora chiamata “tipo Brescia”, che si classificò prima, seconda terza e quarta nella categoria fino a 1500, la Ceirano CS4, la Scat e la Diatto.

I piloti

più famosi dell’epoca

Qui corsero i piloti più famosi dell’epoca, quali Minoia, Morandi, Cagno, Wagner, Ralph de Palma, Alfieri Maserati, Vincenzo Lancia, Goux, Bordino, Sivocci, Enzo Ferrari, Tazio Nuvolari, Frederich, Nazzaro, Campari, Masetti, De Vizcaya, Chassagne e la baronessa Maria Antonietta Avanzo. I pneumatici furono forniti dalla Pirelli, già all’epoca all’avanguardia nella tecnologia.

Per maggiori informazioni

I dati verranno trattati secondo quanto previsto dalla informativa sulla privacy


Le nostre

Automobili